Non credi che l'amore valga più di un sentimento?

L'AMORE NON È UN SENTIMENTO

IL LIBRO CHE TI INSEGNA AD AMARE OLTRE I SENTIMENTI

«Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario» (G. Orwell).

arrow

AMORE O SENTIMENTO?


Benvenuto/a!


Sono Agostino Tommaselli e sono un autore di ispirazione cattolica.


Se ti dicessi che l'amore vero non si fonda sui sentimenti e che si può addirittura amare in assenza di sentimenti, mi crederesti?


L'AMORE VALE PIÙ DI UN SENTIMENTO


Un giorno un mio amico si presentò a casa mia affermando che per sua moglie non provava più alcun sentimento, e che quindi - stando così le cose - stava pensando di separarsi.


Io, conoscendo sia lui che sua moglie e volendo bene a entrambi, lo pregai di pensarci meglio, di prendersi del tempo. E nel farlo gli posi questa domanda: Non pensi che il tuo amore valga più del sentimento?


Lui mi guardò perplesso… Tuttavia mi promise che ci avrebbe pensato.


FISSARE IL LIMITE


Qualche tempo dopo incontrai di nuovo quel mio amico: nel rivedermi mi confidò che aveva parlato con sua moglie - esternandole i suoi dubbi - e che per il momento avevano deciso di non fare nulla, incerti su come affrontare la questione…


Io, allora, mi permisi di dargli un altro consiglio. Ponetevi un limite - gli dissi. Qualunque cosa accada, se tenete veramente al vostro amore e alla vostra storia, ponetevi un limite, ma che sia un limite invalicabile per entrambi: rimanete uniti nell'amore.


VIVERE NELLA VERITÀ


Un limite, infatti, quando è posto a fin di bene, per quanto possa sembrare un impedimento al godimento pieno di una determinata libertà, in realtà può costituire un aiuto concreto a vivere quella stessa libertà nella pienezza della verità.


Immagina una ringhiera posta a protezione di una scala - gli dissi ancora. Certamente essa rappresenta un limite alla libertà di movimento, tuttavia il compito che svolge è così importante che non se ne può fare a meno: da un lato, infatti, ci preserva dal pericolo di cadere nel vuoto e dell’altro ci fornisce un valido appoggio sia per salire che per scendere.


La ringhiera, quindi, è – sì – un limite, ma un limite positivo, necessario, capace di preservarci da pericoli ben più grandi.


FARSI DONO


Alla stessa maniera -  lo esortai - per preservare il vostro amore da pericoli ben più grandi, tu e tua moglie dovete porvi un limite invalicabile: quello di rimanere uniti in difesa del vostro amore qualunque cosa accada, perfino se a entrambi venissero a mancare i sentimenti.


Perché l'amore non è solo un qualcosa che si "prova" - no -, ma molto di più, infinitamente di più. L'amore è impegno, volontà, donazione gratuita e incondizionata. L'amore è dare se stessi per il bene della persona amata.


Anche questa volta per tutta risposta mi rivolse uno sguardo perplesso.  Ad ogni modo non mi disse di no, ma che ne avrebbe discusso con sua moglie.


Oggi, a distanza di diversi anni, quel mio amico è ancora felicemente sposato. E i sentimenti per sua moglie, superate le difficoltà iniziali, sono come rinati.


SCEGLIERE


Caro visitatore, se sei approdato su questa pagina è molto probabile che tu sia interessato ad approfondire il discorso. Prima di proseguire, tuttavia, è bene che io rivolga anche a te la stessa domanda che quel giorno feci al mio amico: non credi che il tuo amore valga più del sentimento?


Se la tua risposta è “” - se sei disposto a combattere in difesa della Verità e dell'Amore vero -, allora sappi che tutto il mondo là fuori è pronto a darti battaglia per convincerti del contrario. Se la tua risposta invece è “no”, allora sappi che a raccontarti una storia diversa siamo in pochi, ma che ascoltarla - forse - potrebbe cambiarti la vita.


Sei pronto a fare la tua scelta?


5 Motivi per leggere il mio libro


  • Pensi che amare sia solo una questione di sentimenti?

    Apprenderai cos’è il vero amore e qual è la differenza tra “amare” e “provare sentimenti d’amore”

  • Nutri dubbi sulla realtà del tuo amore?

    Sarai in grado di capire autonomamente se la tua storia si fonda sul vero amore

  • Per la persona amata non provi più sentimenti d'amore?

    Imparerai che l’amore vero non è un qualcosa che si “prova” e che i sentimenti si possono accrescere

  • Ti sei innamorato/a di un'altra persona e mediti di separarti?

    Saprai discernere le tue passioni e orientarle al “bene”

  • Vorresti di più dalla tua storia d'amore?

    Conoscerai la differenza tra “amore umano” e “amore divino”

Giuliano Guzzo Giuliano Guzzo, sociologo

«Possibile che l’amore sia “solo” un sentimento? […]. Se una risposta affermativa vi convince, questo libro non fa per voi. Se però presagite che le cose stanno diversamente, se fiutate che nell'amore correttamente inteso e autenticamente vissuto c’è qualcosa di altro e di totalizzante che non può essere di natura sentimentale, allora sarete grati ad Agostino Tommaselli per aver scritto un testo che […] non solo va al cuore del problema, ma affronta il problema del cuore […]. Che fare, quindi? Dei tanti consigli possibili, credo che la lettura delle prossime pagine sia, in assoluto, uno dei migliori».

Enrica Perucchietti Enrica Perucchietti, scrittrice

«Al giorno d’oggi si rischia di giustificare qualunque aberrazione nascondendosi dietro al diktat del Love is love. Ovviamente, come ha chiarito Agostino Tommaselli [...], questo atteggiamento si riflette anche nelle coppie, dove sembra vigere lo stesso abbinamento individualismo/egoismo che troviamo su larga scala nella nostra società. [...]. Hollywood ha abituato le nuove generazioni al fatto che quell'emozione che fa battere il cuore e tremare le gambe sia il vero “amore” e che l’impegno costante e duraturo non sia importante. Dopotutto le fiabe finiscono con “E vissero felici e contenti” [...]. La vita, però, non è una fiaba».

Vuoi saperne di più?

Leggi il mio libro, edito dalla Sugarco Editrice.
Per un approfondimento ulterioreQUI c'è un estratto che puoi scaricare liberamente.

L'AMORE NON È UN SENTIMENTO
Piccolo manuale dell'amore vero

  • Vivi l'amore vero
  • Rafforza i sentimenti
  • Scopri la differenza tra «amare» e «provare sentimenti d'amore»

AGOSTINO TOMMASELLI

Come già accennato, sono un autore di ispirazione cattolica. Ed è proprio prendendo le mosse dalla morale cattolica che cerco di trovare le soluzioni più adatte ai problemi di tutti i giorni, per arrivare a distinguere ciò che si deve compiere da ciò che si deve evitare.

L’“arbitrio del potere” e le “manipolazioni ideologiche”, oggi hanno instillato nelle menti e nei cuori degli uomini una falsa idea di libertà, associata a sua volta a una falsa idea di verità. Ma noi sappiamo che laddove non c’è verità, non può esserci neppure libertà.

Il motivo per cui scrivo - quindi - è più di ordine pratico che teorico. A me non interessa elaborare teorie, ma rendere i miei lettori liberi di poter scegliere per il meglio, senza cadere nelle trappole del perbenismo o del politicamente corretto…

In considerazione di una visione laica ma non atea della vita, inoltre, tutto quello che affermo lo sostengo  senza mai discostarmi dalla “legge morale naturale” che, come diceva san Tommaso d’Aquino, è «la luce dell’intelligenza infusa in noi da Dio», di modo che anche un non-credente, attraverso l’uso della “retta ragione”, possa arrivare a concordare con me circa la bontà dei miei argomenti.

In tutto questo a chi mi legge faccio un’unica richiesta, un atto d’onestà intellettuale: riconoscere che la verità - la verità con la “V” maiuscola - non è un concetto astratto, opinabile, ma un qualcosa di concreto, di oggettivo, che esiste indipendentemente da tutto e tutti. Perché solo nella Verità si può essere autenticamente liberi,  liberi di poter scegliere per il meglio.